Comune di Cernusco Sul Naviglio

Limitazioni del traffico dal 1° ottobre 2019

Data: 1 ottobre 2019 icona per facebook icona per la stampa della pagina

Dal 1° ottobre anche a Cernusco sul Naviglio entrano in vigore le misure antismog per abbattere gli alti livelli di inquinamento nelle 4 regioni della pianura Padana: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto.

I veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1, 2 e 3 diesel non potranno più circolare dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 di tutto l’anno.

Nessun divieto, fuorché nei casi previsti in caso di superamento dei limiti di PM10, per i veicoli euro 4 diesel.

I motoveicoli e ciclomotori Euro 0 a due tempi non potranno più circolare, mentre gli Euro 1 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 dal 1° ottobre al 31 marzo. Nulla cambia invece, per le limitazioni temporanee alla circolazione, che scattano al superamento dei limiti di inquinamento in atmosfera previsti.

Puoi trovare maggiori informazioni su esclusioni, deroghe sul sito di Regione Lombardia: https://bit.ly/2XmPLfV

Da quest'anno viene lanciato anche MoVe-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti), un progetto sperimentale di Regione Lombardia che promuove modalità innovative per il controllo delle emissioni degli autoveicoli attraverso il monitoraggio delle percorrenze, che tiene conto dell'uso effettivo del veicolo e dello stile di guida adottato. Una scatola nera (black-box), installata sul veicolo, consente di rilevare le informazioni necessarie. Per maggiori informazioni e scoprire come partecipare: www.movein.regione.lombardia.it

Di seguito delle infografiche che illustrano i differenti livelli di limitazione:

 

  • LIMITAZIONI PERMANENTI DAL 1° OTTOBRE 2019

 

  • LIMITAZIONI TEMPORANEE DI PRIMO LIVELLO - scattano dopo 4 giorni consecutivi di PM10 elevato e si aggiungono alle limitazioni permanenti già in vigore

 

  • LIMITAZIONI TEMPORANEE DI SECONDO LIVELLO - scattano dopo 10 giorni consecutivi di PM10 elevato e si aggiungono alle limitazioni di primo livello già in vigore

 

  • ULTERIORI PROVVEDIMENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELL'ARIA