Comune di Cernusco Sul Naviglio

Limitazioni alla circolazione per la tutela della salute pubblica e dell'inquinamento ambientale

Data: 01/10/2018 icona per facebook icona per la stampa della pagina

Dall'1 ottobre 2018 sono in vigore due importanti disposizioni per la tutela della salute pubblica, che comportano delle limitazioni alla circolazione dei veicoli a motore:

  • la Legge Regionale 24/2006 'Norme per la prevenzione e la riduzione delle emissioni in atmosfera a tutela della salute e dell'ambientale
  • l’Ordinanza Sindacale 234/2018 'Misure temporanee dal 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019 per il miglioramento della qualità dell'aria ed il contrasto all'inquinamento locale'

Le due misure sono diverse tra loro e implicano differenti limitazioni. 


Legge Regionale 24/2006

Al di fuori delle deroghe previste ed indicate nel protocollo P.R.I.A. (Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria) dall' 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019, dalle 7:30 alle 19:30 sarà vietata la circolazione dei veicoli a benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3.
 
La circolazione di veicoli in violazione alle prescrizioni previste dal protocollo PRIA è sanzionata dall’art.27 c.11 della Legge Regionale n.24/2006 e comporta il pagamento di una somma fra 75,00 e 450,00 Euro (Pagamento in misura ridotta € 150,00).
 
Non trattandosi di norme inerenti il Codice della Strada l’applicazione delle eventuali sanzioni prescinde dal posizionamento di segnaletica stradale e l’organo deputato per l'eventuale il ricorso è il Dirigente dell’Ufficio Ecologia del Comune di Cernusco Sul Naviglio.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata alle misure per migliorare la qualità dell'aria sul sito web di Regione Lombardia

 


Ordinanza Sindacale 234/2018

Viene applicata solamente nel caso di sforamento dei livelli di PM10 oltre i 50mcg/m3 e prevede l’applicazione di due livelli di intervento, in base al numero di giorni di sforamento consecutivi: per oltre quattro giorni il primo e per oltre dieci giorni il secondo.

 
·         Misure di primo livello - al superamento del limite giornaliero di PM 10 di 50 ug/m3 per 4 giorni consecutivi:

estensione delle limitazioni sulla circolazione anche alle autovetture private diesel Euro 4 in ambito urbano dalle 8:30 alle 18:30, e per i veicoli commerciali fino a diesel Euro 3 dalle 8:30 alle 12:30 (più altre limitazioni elencate a pag. 5 e 6 dell’ordinanza sindacale);

 
·         Misure di secondo livello - al superamento del limite giornaliero di PM 10 di 50 ug/m3 per 10 giorni consecutivi: 

tutte le misure del primo livello con l’aggiunta dell’estensione delle limitazione alla circolazione dei veicoli commerciali diesel Euro 3 nella fascia 8:30 – 18:30 ed Euro 4 nella fascia 8:30 – 12:30.
 
Per le violazioni inerenti la circolazione stradale si applicano gli artt. 6 e 7 comma 13 bis del Codice della Strada che comportano il pagamento di una somma fra 164,00 e 663,00 Euro (pagamento in misura ridotta € 164,00).
 
Trattandosi di norme inerenti il Codice della Strada per l’applicazione delle eventuali sanzioni è obbligatoria l’apposizione di segnaletica stradale temporanea e l’organo deputato per eventuale ricorso è il Prefetto di Milano o in alternativa il Giudice di Pace di Milano.  
 
Per ulteriori informazioni e dettagli sulle limitazioni è possibile consultare l'Ordinanza sindacale n. 234/2018 sul sito web del Comune.