Comune di Cernusco Sul Naviglio

L'ITALIA HA BISOGNO DI CAMPIONI - Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

  icona per facebook icona per la stampa della pagina

Il 9 ottobre 2018 partirà anche a Cernusco sul Naviglio il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Il Censimento permette di misurare le principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. Per la prima volta l’Istat effettua la rilevazione censuaria con cadenza annuale e non più decennale, il che consentirà di rilasciare informazioni più precise e aggiornate.

A differenza delle passate tornate censuarie, il Censimento permanente non coinvolgerà più tutte le famiglie italiane nello stesso momento, ma solo un campione rappresentativo. Ogni anno le famiglie chiamate a partecipare saranno circa un milione e 400 mila, residenti in 2.800 comuni italiani. Solo una parte dei comuni però (circa 1.100) è interessata dalle operazioni censuarie ogni anno, mentre la restante parte sarà chiamata a partecipare solamente una volta ogni 4 anni. In questo modo, entro il 2021, tutti i comuni avranno partecipato almeno una volta alle rilevazioni censuarie.

Il nuovo Censimento non sarà per questo meno preciso, e sarà comunque in grado di fornire informazioni rappresentative dell’intera popolazione, grazie all’integrazione dei dati raccolti con le diverse rilevazioni campionarie svolte con quelli provenienti dalle fonti amministrative. L'introduzione di questo nuovo sistema di censimento porterà diversi vantaggi, tra cui un forte contenimento dei costi di rilevazione e una riduzione del fastidio a carico delle famiglie.

La famiglia può essere chiamata a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie (compilazione online oppure con rilevatore incaricato) oppure non essere coinvolta dall’edizione in corso del censimento.

Rispondere è obbligatorio

Ricordiamo che rispondere alla rilevazione censuaria è un obbligo di legge, se rientranti nel campione delle famiglie selezionate. Le unità di rilevazione, tenute all’obbligo di risposta di cui all’art. 7 del d.lgs 6 settembre 1989 n. 322 e s.m.i. sono le famiglie e le convivenze, intese in senso anagrafico.

L’obbligo di risposta è limitato alla compilazione e trasmissione, in modo completo e veritiero, dei questionari predisposti dall’Istat. L’obbligo invece non riguarda quesiti sensibili eventualmente presenti nei questionari di Censimento. In caso di mancata osservanza di tale obbligo è prevista una sanzione.


COME PARTECIPANO LE FAMIGLIE

Le famiglie potranno essere informate della rilevazione in due modi: tramite locandina e lettera non nominativa, oppure tramite lettera intestata:


Cosa succede se hai trovato una locandina presso la tua abitazione

Attendi la visita del rilevatore.

Dall'1 al 9 ottobre le famiglie coinvolte in questa rilevazione sono state avvisate dell’avvio attraverso una locandina affissa su androni, cortili dei palazzi, abitazioni, oltre a ricevere nella cassetta della posta una busta non nominativa contenente una lettera ufficiale, firmata dal Presidente dell’Istat, e un pieghevole informativo. In questo caso NON sarà possibile effettuare la compilazione del questionario online.

La locandina, oltre a informare che il Censimento è in corso, fornisce il nome del rilevatore incaricato per somministrare il questionario, giorno e ora in cui il rilevatore farà visita e fornisce tutti i contatti utili per ricevere indicazioni relative alle operazioni della rilevazione.

La lettera ufficiale comunica alla famiglia che è chiamata a partecipare al Censimento, spiega le finalità conoscitive e statistiche dell’operazione censuaria e avvisa dell’obbligatorietà di risposta. La lettera fornisce inoltre tutti i contatti per ricevere assistenza e chiarimenti.

Il pieghevole – in lingua italiana – contiene informazioni utili sul Censimento esposte con un linguaggio semplice e diretto.

Dal 10 ottobre al 9 novembre si svolge la rilevazione con le interviste «porta a porta», la famiglia riceve a casa la visita del rilevatore, munito di tesserino di riconoscimento, che le somministra direttamente il questionario tramite tablet.
 

Il calendario della rilevazione per chi ha trovato una locandina presso l'abitazione

1 ottobre - 12 ottobre
Le famiglie sono informate dell’avvio della rilevazione con una lettera e una locandina

13 ottobre - 11 novembre
Le famiglie ricevono un rilevatore che somministra loro il questionario

12 novembre - 25 novembre
Ritorno del rilevatore per accertarsi della presenza/assenza dell’individuo mancante o dell’intera famiglia, senza effettuare l’intervista

Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata sul sito dell'ISTAT.

 


Cosa succede se hai ricevuto una lettera intestata

È possibile compilare il questionario online.

Le famiglie coinvolte nella rilevazione ricevono, dal 1 all'8 ottobre, via posta una busta contenente una lettera ufficiale a firma del Presidente dell’Istat indirizzata all’intestatario del Foglio di famiglia (il componente maggiorenne della famiglia intestatario del foglio anagrafico) e un pieghevole informativo. In questo caso sarà possibile effettuare la compilazione online del questionario.

La lettera ufficiale comunica alla famiglia che è chiamata a partecipare al Censimento, spiega le finalità conoscitive e statistiche dell’operazione censuaria e avvisa dell’obbligatorietà di risposta. La lettera fornisce soprattutto le credenziali di accesso al questionario online e tutti i contatti per ricevere assistenza e chiarimenti. Il pieghevole  – in lingua italiana – contiene informazioni utili sul Censimento esposte con linguaggio semplice e diretto.

In alternativa, la famiglia si può recare presso l'Ufficio Anagrafe, dove i cittadini potranno, per tutta la durata dell’operazione censuaria, compilare il questionario via web in maniera autonoma su una postazione con accesso a internet o usufruire dell’aiuto di un operatore comunale.

Attenzione, tutte le informazioni inserite nel questionario devono fare riferimento alla data del 7 ottobre 2018. La rilevazione si chiude il 20 dicembre 2018.


Il calendario della rilevazione per chi ha ricevuto la lettera intestata

1 ottobre - 8 ottobre
Le famiglie ricevono la lettera Istat per partecipare al censimento

8 ottobre - 7 novembre
Le famiglie restituiscono i questionari compilati online da casa o presso l'Ufficio Anagrafe. Le famiglie che non rispondono entro il 7/11 ricevono un promemoria dall'Istat.

8 novembre - 20 dicembre
Le famiglie che non hanno ancora risposto ricevono il promemoria Istat e una eventuale visita del rilevatore.

Dal 13 dicembre
l’intervista si può effettuare solo tramite rilevatore, anche su appuntamento.


Per maggiori informazioni consulta la pagina dedicata sul sito dell'ISTAT.

Cosa fare se non si è ricevuta nessuna comunicazione

Il Censimento permanente della popolazione coinvolge ogni anno a rotazione solo una parte delle famiglie. Se la tua famiglia non ha ricevuto alcuna lettera, significa che non fa ancora parte del campione rappresentativo.

PER INFORMAZIONI E CONTATTI:

ISTAT

Numero Verde Istat 800.811177: attivo dall’8 ottobre al 20 dicembre, ore 9-21, anche per richiedere eventuale assistenza su problemi tecnici riscontrati in fase di accesso al sito web o durante la compilazione online del questionario.

Contatto email: censimentipermanenti.popolazionelista@istat.it

www.istat.it


UFFICIO ANAGRAFE

Municipio - Villa Greppi (entrata da piazza Unità d'Italia)