Comune di Cernusco Sul Naviglio

ARMONIA - "VIAGGIO IN ITALIA"

Data: 13/01/2019
Ora dell'evento: 16:00
Luogo dell'evento: Casa delle Arti - via De Gasperi, 5
icona per facebook icona per la stampa della pagina

 

"Ensemble Guarneri da Venezia"

 Konzertmaister: Livio Salvatore Troiano

Violoncello: Giuseppe Barutti

 

A. Vivaldi - Ouverture per archi in la maggiore rv159

 

A. Vivaldi -Concerto per violoncello e archi in la minore rv419

 

G. Verdi - Preludio da "la Traviata" 

 

O. Respighi - "Antiche danze ed arie" suite n3 per archi

 

F. Mendelssohn - Ottetto per archi in mi bemolle maggiore op20

 

Strauss -Valzer "Sul bel Danubio blu" 

 

 LIVIO SALVATORE TROIANO

Nato nel 1982, inizia i suoi studi con la M° Blagovesta Zahova all’età di 11 anni. Diplomatosi col massimo dei voti, lode e menzione speciale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, sotto la guida del M° Daniele Gay, ha ottenuto, in seguito, la laurea di secondo livello con 110 lode e menzione. È stato vincitore di numerose borse di studio, tra cui: “Lions Club” di Milano e “Terme di Castrocaro” nella rassegna dei migliori diplomati d’Italia 2003. 

 Violinista del Gran Teatro la Fenice di Venezia dal 2013, collabora regolarmente in qualita’ di Spalla dei Primi Violini presso l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto e nella fila dei Primi violini dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala esibendosi coi più grandi direttori

  Violinista del Gran Teatro la Fenice di Venezia dal 2013, collabora regolarmente in qualita’ di Spalla dei Primi Violini presso l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto e nella fila dei Primi violini dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala esibendosi coi più grandi direttori quali Abbado, Barenboim, Chung, Metha.

 

GIUSEPPE BARUTTI

Prima violoncello solista de  “I Soliti Veneti”, incomincia gli studi sotto la guida del Maestro Adriano Vendramelli. A soli 21 anni vince il posto di primo violoncello nell’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Successivamente si dedica alla musica da camera e collabora con i nomi più prestigiosi del panorama internazionale quali Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Rocco Filippini. E’ stato primo violoncello della Filarmonica della Scala di Milan.

Ne "I Solisti Veneti" ricopre un ruolo fondamentale per l'esecuzione dei concerti solistici per violoncello e orchestra.