Comune di Cernusco Sul Naviglio

Si chiude la Gara per la realizzazione del progetto di riqualificazione e ampliamento del Centro Sportivo di via Buonarroti: Enjoy Company Srl si aggiudica i lavori e la gestione.

Data: 14 novembre 2019 icona per facebook icona per la stampa della pagina

Il Sindaco Zacchetti: “Un grande passo verso servizi aggiuntivi e strutture dedicate allo sport”

Chiusa la procedura di Gara per assegnare il progetto di ristrutturazione, adeguamento e gestione del Centro Sportivo comunale di via Buonarroti. L’intervento, che prevede un costo stimato di investimento di circa 4,3 milioni di euro, sarà realizzato da Enjoy Company Srl, società che aveva presentato una proposta di Project Financing successivamente dichiarata di pubblico interesse lo scorso gennaio da Giunta e Consiglio Comunale e che già dieci anni fa si era aggiudicata la ristrutturazione della centro natatorio, trasformando la struttura in una vera e propria eccellenza a livello nazionale.

“Quello dell’assegnazione del Project Financing è un passaggio significativo e conclude un percorso iniziato tre anni fa per sviluppare impianti sportivi ancor più d’eccellenza e una loro gestione all’avanguardia - sottolinea il Sindaco Ermanno Zacchetti -. Un progetto ambizioso che, come per il centro natatorio quasi 10 anni fa, si concretizza attraverso una collaborazione tra Comune ed Enjoy Company e che nei contenuti ben interpreta la necessità di una avanzata gestione sportiva unita alla valorizzazione dello storico patrimonio associativo cernuschese, alla sua sensibilità polisportiva e a proposte inclusive nella pratica sportiva. A pochi giorni dall’inizio dell’anno in cui Cernusco sul Naviglio sarà Città Europea dello Sport, viene posta oggi un’altra fondamentale base dell’eredità che sarà consegnata alla città al termine di questo straordinario anno che ci apprestiamo a vivere. Un anno che, come detto più volte, non sarà solo costellato da grandi eventi che porranno Cernusco sul Naviglio sotto i riflettori nazionali e internazionali, ma in cui soprattutto continueremo nel percorso di valorizzazione delle strutture esistenti e nel loro miglioramento per tradurre al meglio un motto a noi ormai caro: ‘La vita è il nostro sport preferito’. Lo sport a Cernusco, infatti, è diventato e continua a essere occasione di incontro, diffusione di valori importanti, base per rendere ancor più comunità la nostra Città”.

Ricordiamo che, come previsto dalla normativa, l’idea progettuale che Enjoy Company Srl aveva sottoposto al vaglio dell’Amministrazione, è stata messa a bando di gara per poter permettere, oltre al proponente, anche ad altre realtà di partecipare alla gara di assegnazione e realizzazione. Nell’ambito della partecipazione alla Gara, il proponente è risultato essere l’unico partecipante con un progetto che ha previsto opere migliorative per un totale di oltre 2 milioni di euro.

La proposta iniziale, infatti, prevedeva investimenti per un totale stimato di circa 2,4 milioni di euro che comprendevano: il rifacimento in erba sintetica dei campi di calcio a 11 giocatori “Comunale 1” e “Comunale 3” (quest’ultimo dimensionato a 9 giocatori e con una nuova piccola tribuna per gli spettatori); il rifacimento del campo di calcetto 1 in campo polifunzionale e la sua copertura insieme all’adiacente campo di calcetto, ristrutturato solo pochi anni fa; la costruzione di una struttura polivalente comprendente uno spazio ludico-sportivo di tappeti elastici al posto dell’attuale bocciodromo che invece sarà composto da due corsie e uno spazio ricreativo in una nuova tensostruttura, sempre nel centro sportivo; un nuovo blocco spogliatoi.

A questi interventi, si sono aggiunte le migliorie proposte nel progetto presentato da Enjoy Company Srl in sede di gara e che ne ha visto l’aggiudicazione, quali: la costruzione di tettoie di copertura esterne al lato sud ed est dell’attuale palazzetto; la costruzione di una struttura ex novo di due piani accanto all’attuale bocciodromo dedicata alla riabilitazione, comprensiva di servizi rivolti alla città quali una sala conferenze e un campo da puddle; la riconversione dell’attuale bocciodromo nello spazio ludico previsto nel progetto, con la costruzione di uno nuova struttura in muratura (che quindi sostituisce l’ipotesi iniziale che invece prevedeva una tensostruttura) sempre nella stessa area di intervento che ospiterà quindi il nuovo campo da bocce; la creazione di fianco agli attuali campi da tennis di un rettilineo coperto per gli allenamenti di atletica; il rifacimento dell’illuminazione dell’attuale ‘Comunale 3’ di calcio con la sostituzione delle torri faro; una palestra esterna attrezzata nel lato verso il Naviglio dietro lo stadio Scirea. Tali interventi migliorativi, che si vano ad aggiungere a quelli inizialmente previsti nella proposta di Project, fanno contare quindi un investimento totale del valore di circa 4,3 milioni di euro.

 

“E’ stata dura ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Enjoy ha sempre creduto in un finale positivo, nella convinzione che la proposta avanzata potesse rispondere alle esigenze del Comune, della città e di Enjoy stessa: si trattava di tarare i tempi, che non dipendevano solo da noi - ha dichiarato Matteo Gerli, di Enjoy Company Srl -. Con questo nuovo progetto, che prevede un investimento quasi raddoppiato rispetto alla proposta iniziale a conferma del nostro impegno e della nostra convinzione, si rafforza una partnership che dura da più di dieci anni tra Enjoy e il Comune di Cernusco sul Naviglio. E voglio parlare di partnership proprio perché sta nella stessa natura del project: parternariato pubblico-privato, e cioè ‘fare le cose insieme’ affinché entrambe le parti possano risultare vincitrici. Questo è un ulteriore passo verso una cultura dello sport che Enjoy porta avanti da anni con una nuova mentalità che, costruita appunto tra pubblico e privato, porti benefici a tutti: alle associazioni sportive, che avranno strutture sempre più performanti per migliorare la loro attività; i cittadini, che usufruiranno di servizi all’avanguardia; il privato, che potrà sostenere questo investimento; e non da ultimo il Comune, che potrà contare su impianti ben gestiti e quindi funzionali. Siamo soddisfatti, ma siamo consapevoli che questo è solo l’inizio di un lungo percorso”.