Comune di Cernusco Sul Naviglio

Distribuzione Ecuosacco al via: insieme ai sacchi rossi arrivano anche quelli per il Multipak per migliorare la raccolta indifferenziata

Data: 14 novembre 2019 icona per facebook icona per la stampa della pagina

Da lunedì 18 novembre riparte la distribuzione della fornitura annuale di EcuoSacchi per il 2020, con una novità: la distribuzione gratuita di sacchi del Multipak. La distribuzione, che avverrà quest’anno presso la sede della Polizia Locale, in via Neruda 1 al piano terra (ex Cernusco Verde), prevede anche la consegna aggiuntiva di una fornitura di sacchi per differenziare la plastica.

“Con l’introduzione dell’EcuoSacco l’attenzione dei cittadini per il corretto conferimento delle varie frazioni di rifiuti è aumentata notevolmente, consentendo al nostro Comune di raggiungere nel 2018 l’invidiabile traguardo dell’82,85% di raccolta differenziata – sottolinea il vice Sindaco e assessore all’Ecologia Daniele Restelli -. Dal monitoraggio sulla corretta differenziazione dei rifiuti è emerso, però, che nella frazione Multipak costituita da imballaggi in alluminio, acciaio e plastica - (un tempo chiamata semplicemente plastica), sono spesso conferiti anche rifiuti non compatibili come ad esempio posate di plastica, rasoi usa e getta, righelli e materiale di cancelleria, siringhe, pettini e spazzole, guanti di plastica, tessere plastificate, custodie cd: tutti rifiuti che data la particolare composizione del materiale devono invece essere conferiti nell’EcuoSacco in quanto non riciclabili. La presenza di questo materiale non conforme rischia di ridurre la qualità e quindi il ‘valore’ della frazione di rifiuto riciclabile per il quale il Comune riceve un contributo da CONAI che viene utilizzato per contenere i costi di smaltimento delle frazioni non recuperabili, che sono totalmente a carico dei cittadini. È importante quindi prestare attenzione a dove conferire determinate tipologie di rifiuti consultando se necessario gli elenchi messi a disposizione sul calendario e sul sito www.cemambiente.it. È stato riscontrato inoltre che spesso, contrariamente a quanto previsto dal nostro regolamento di igiene urbana, il Multipak viene conferito in sacchetti non trasparenti (sacchetti colorati di supermercati, sacchi azzurri, etc…) rendendo più difficoltose le operazioni di ritiro. Per questi motivi quest’anno forniremo insieme all’EcuoSacco anche dei sacchetti da utilizzare per conferire in modo corretto il Multipak. Sono sacchi gialli trasparenti che consentiranno agli operatori di verificare molto più ra­pidamente il contenuto e di conseguenza il corretto conferimento. Attraverso questo strumento ci auguriamo di risvegliare l’attenzione di tutti voi sulla ne­cessità di conferire in modo corretto il Multipak così da raggiungere, tutti insieme, nuovi importanti traguardi a salvaguardia dell’ambiente”.

Per le utenze domestiche, per ritirare la propria fornitura di EcuoSacchi sarà sufficiente recarsi presso lo sportello, portando con sé la propria Carta Regionale dei Servizi o quella di un proprio familiare convivente. Per le utenze non domestiche basterà presentare la propria Cem card.

Quest'anno lo sportello temporaneo allestito in via Neruda 1 sarà aperto secondo i seguenti orari: lunedì, martedì e giovedì dalle 7.30 alle 14.30; mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 20.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30.

Al momento della consegna gli operatori sono già in possesso del calcolo effettuato dagli uffici e quindi del numero di sacchi di cui ogni utente ha diritto, comprese le forniture aggiuntive per bambini al di sotto dei tre anni. La fornitura prevista per presidi sanitari potrà essere richiesta direttamente allo sportello in fase di ritiro dei sacchetti. Se sono rimasti EcuoSacchi dalla precedente fornitura, è possibile continuare a utilizzarli fino a esaurimento: saranno ritirati ugualmente.Per maggiori informazioni sulla raccolta differenziata e il progetto EcuoSacco è possibile consultare la sezione “Dove lo butto” sul sito internet www.cemambiente.it, il calendario consegnato a casa, oppure scaricare su smartphone o tablet l'app di CEM Ambiente.