Comune di Cernusco Sul Naviglio

Cernusco resta il Comune sopra i 30.000 abitanti della Provincia di Milano in cui si ricicla di più

Data: 10 luglio icona per facebook icona per la stampa della pagina

A certificarlo è Legambiente nel rapporto annuale “Comuni Ricicloni”

Ancora una volta Cernusco ottiene una posizione di primo piano nel rapporto “Comuni Ricicloni” presentato a Roma nei giorni scorsi e realizzato da Legambiente che, dal 1994, verifica gli sforzi compiuti dai Comuni per avviare e consolidare la raccolta differenziata dei rifiuti. Scorrendo le classifiche, infatti, Cernusco è il Comune sopra i 30.000 abitanti della provincia di Milano con la più alta percentuale di raccolta differenziata. Ma non basta. Se si considerano tutte le città lombarde con più di 30.000 abitanti Cernusco è la terza dopo Crema e Brugherio secondo “l’indice di buona gestione dei rifiuti urbani” e si conferma anche nella “Top Ten” dei Comuni della provincia di Milano sopra i 10.000 abitanti.

"I dati del dossier di Legambiente - ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Ermanno Zacchetti – confermano che Cernusco é un buona città riciclona e che continua ad attestarsi tra le prime a livello regionale. Si tratta di un risultato lusinghiero ma che dobbiamo ulteriormente migliorare. Nell’ambito del progetto “Cernusco2032: la città dell’innovazione” – ha proseguito l’Assessore – stiamo lavorando anche con Cernusco Verde per formare e informare sempre di più i cittadini su come effettuare in modo corretto la raccolta differenziata. Il più recente passo in questo senso è stato il lancio dell’app ‘dove lo butto’ con cui chiunque può sapere, digitando il nome del prodotto da riciclare, come differenziare il rifiuto. Ci tengo a sottolineare – ha concluso Zacchetti - che quello di Legambiente è un riconoscimento a tutti i cittadini e che da’ atto della virtuosità dei cernuschesi nell’effettuare la raccolta differenziata”.

La classifica “Comuni Ricicloni” è stilata partendo dalla percentuale di raccolta differenziata di ogni città – secondo le elaborazioni di Legambiente la raccolta differenziata a Cernusco è stata nel 2013 al 66,07% - ponderandola con altri parametri fino ad arrivare ad un “indice di buona gestione dei rifiuti urbani”. La normativa comunitaria e nazionale, infatti, indicano come la gestione dei rifiuti urbani in un determinato ambito territoriale debba essere valutata non solo in base alla percentuale di raccolta differenziata ma considerando anche altri fattori tra i quali la riduzione della quantità totale di rifiuti prodotti, la sicurezza dello smaltimento e l'efficacia del servizio.

Sui risultati ottenuti da Cernusco in “Comuni Ricicloni” è intervenuto anche l’Amministratore Unico di Cernusco Verde, la società partecipata di Villa Greppi che si occupa della raccolta dei rifiuti, Paolo Della Cagnoletta: “Legambiente riconosce che il lavoro che è stato svolto in questi anni è stato ben fatto. Negli ultimi tempi l’azienda ha avuto delle criticità di cui siamo consapevoli e rispetto alle quali stiamo lavorando per superarle. Il nostro obiettivo per il futuro – ha concluso Della Cagnoletta – è quello di confermarci, migliorando la nostra posizione, in questa classifica.”