Comune di Cernusco Sul Naviglio

Trascrizione decreti di aggiunta/modifica di nome/cognome

Ufficio di riferimento: Ufficio di Stato Civile icona per la stampa della pagina

Riferimenti del procedimento

Responsabile del procedimento

Responsabile di Settore - Dott. Fabio La Fauci

E-mail: fabio.lafauci@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.240

Soggetto competente per adozione atto finale

Ufficiale dello Stato Civile delegato - Sig.ra Nadia Galbiati

E-mail: nadia.galbiati@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.240

Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo

Dirigente dell'Area Servizi al Cittadino - Dott. Ottavio Buzzini

E-mail: ottavio.buzzini@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.231

Dettagli e modalità per attivazione potere sostitutivo

Descrizione Procedimento

La legge prevede la possibilità per il cittadino di cambiare il proprio cognome o aggiungere allo stesso un altro cognome.
Sono previste due fattispecie:

  1. il cambiamento o l'aggiunta di un cognome concessa con decreto del Ministero dell'Interno;
  2. il cambiamento del cognome perché ridicolo o vergognoso o rivelante l'origine naturale o il cambiamento o l’aggiunta di nome al proprio autorizzato con decreto del Prefetto

I decreti che autorizzano il cambiamento o la modifica del cognome, per produrre i loro effetti, devono essere trascritti e annotati, su richiesta degli interessati, nell'atto di nascita del richiedente, nell'atto di matrimonio del medesimo e negli atti di nascita di coloro che ne hanno derivato il cognome. 
Gli effetti del cambiamento rimangono sospesi sino all'adempimento dei tale formalità.

Come si fa

La richiesta deve essere presentata al Prefetto della provincia in cui il richiedente ha la residenza con le opportune motivazioni;  se appare meritevole di essere presa in considerazione viene disposta l'autorizzazione all'affissione della domanda all'Albo Pretorio dei comuni di nascita e residenza attuale o se l'interessato sia nato all'estero ma sia residente in Italia l'affissione sarà effettuata solo all'albo pretorio del Comune italiano di residenza.

L'affissione deve avere la durata di 30 giorni consecutivi durante i quali chiunque crede di avervi interesse può fare opposizione.

Il Decreto Ministeriale o Prefettizio verrà emanato previa presentazione della relazione di avvenuta affissione e dopo aver accertato la regolarità.

A cura dell'interessato il decreto dovrà successivamente essere presentato all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita o di residenza per la sua trascrizione.

Se la nascita o il matrimonio dell'interessato è avvenuto in altro comune, diverso da quello di residenza, l'ufficiale dello stato civile del luogo di residenza deve dare avviso del cambiamento o della modifica all'ufficiale dello stato civile del luogo della nascita o del matrimonio per effettuare analoga annotazione.

Requisiti

La richiesta di trascrizione può essere rivolta dall'interessato nei seguenti casi:
• se l'atto di nascita è stato iscritto nel Comune di Cernusco sul Naviglio;
• se nato all'estero ha l'atto di nascita trascritto nei registri dello Stato Civile di Cernusco sul Naviglio;
• se è iscritto all'anagrafe del comune di Cernusco sul Naviglio

Documentazione Necessaria

Per la trascrizione del Decreto, occorre presentare All’Ufficio di Stato Civile i seguenti documenti:

  • richiesta di trascrizione del decreto unitamente alla fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • decreto di cambiamento/aggiunta di cognome o nome in originale

Normativa di Riferimento

Dpr n. 396 del 3 novembre 2000 "Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'articolo 2, comma 12, della legge 15 maggio 1997, n. 127" e circolari integrative

D.m. del 27 febbraio 2001, in G.U. n. 66 del 20 marzo 2001 "Tenuta dei registri dello stato civile nella fase antecedente all'entrata in funzione degli archivi informatici"

Dpr 13 marzo 2012, n. 54 "Nuove norme in materia di disciplina del nome e del cognome"

Tempistica

60 giorni dalla presentazione del Decreto Prefettizio