Comune di Cernusco Sul Naviglio

Disposizioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

Ufficio di riferimento: Ufficio Stato Civile icona per la stampa della pagina

Riferimenti del procedimento

Responsabile del procedimento

Responsabile di Settore - Dott. Fabio La Fauci

E-mail: fabio.lafauci@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.240

Soggetto competente per adozione atto finale

Ufficiale dello Stato Civile delegato - Sig.ra Nadia Galbiati

E-mail: nadia.galbiati@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.240

Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo

Dirigente dell'Area Servizi al Cittadino - Dott. Ottavio Buzzini

E-mail: ottavio.buzzini@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it - Telefono: 02/92.78.231

Dettagli e modalità per attivazione potere sostitutivo

Disposizioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

A seguito dell’entrata in vigore della L. n. 219/2017, ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere può presentarsi all’Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza per depositare le proprie Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT).

Attraverso le DAT, il disponente, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, esprime le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.

L’Ufficio dello Stato Civile è legittimato a ricevere solo le DAT redatte per scrittura privata consegnate personalmente e firmate da soggetti residenti nel Comune. Non potranno essere accettate DAT presentate da soggetti non residenti. Per la presentazione, è possibile scaricare l’apposito modulo.

All’Ufficiale dello Stato Civile è precluso partecipare alla redazione delle DAT, fornendo ad es. informazioni o indicazioni in merito al contenuto delle stesse, l’ufficio dovrà solo verificare i presupposti della consegna, ossia l’identità del soggetto dichiarante e la sua residenza nel Comune.

Per raccogliere le DAT, la legge non prevede l’istituzione di un nuovo registro dello stato civile e pertanto l’ufficio, ricevute le DAT, si limiterà ad elencarle in un ordinato elenco cronologico e ad assicurare la loro adeguata conservazione in conformità ai principi di riservatezza dei dati personali. Al momento del deposito, l’ufficio rilascia come ricevuta al disponente una copia delle DAT presentate e del modulo di cui sopra con il numero di registrazione.

Con la medesima forma scritta, le DAT possono essere rinnovate, modificate e revocate in ogni momento.

Il disponente può inoltre indicare un “fiduciario” che agisca in nome e per suo conto e lo rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Il fiduciario deve essere una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere. L'accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo, che è allegato alle DAT. Al fiduciario è rilasciata una copia delle DAT. Il fiduciario può rinunciare alla nomina con atto scritto, che è comunicato al disponente. L'incarico del fiduciario può essere revocato dal disponente in qualsiasi momento, con le stesse modalità previste per la nomina e senza obbligo di motivazione.

Nel caso in cui le DAT non contengano l'indicazione del fiduciario o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o sia divenuto incapace, le DAT mantengono efficacia in merito alle volontà del disponente. In caso di necessità, il giudice tutelare provvede alla nomina di un amministratore di sostegno.

Le DAT saranno poi trasmesse dal Comune alle apposite strutture sanitarie competenti, non appena saranno state disciplinate le relative modalità di trasmissione con apposito decreto del Ministro della Salute, in attesa di emanazione.

Modello presentazione DAT

scarica qui