Comune di Cernusco Sul Naviglio

IL NUOVO PARCO BLU DEGLI AIRONI (ex cave Merlini)

icona per la stampa della pagina
Una fitta vegetazione intorno ad un incantevole specchio d’acqua
 
Questo parco, inaugurato nella primavera del 2003 è l’ultimo dei grandi parchi cernuschesi. E’ situato nella zona nord-est della città è raggiungibile percorrendo la starad verso Carugate anche attraverso la nuova pista ciclabile.
 
Come nasce il parco
Come si può intuire dal nome, quest’area è stata fino a qualche anno fa zona di escavazione di giacimenti di sabbia. Nel 1996 a seguito di una accordo con la società concessionaria, l’Amministrazione comunale ha chiesto è ottenuto la cessione gratuita dell’area e la riqualificazione della stessa con ingenti opere di piantumazione e bonifica.
 
Il Parco Blu degli Aironi è sicuramente diverso da tutti gli altri: sorge su un terreno pianeggiante ricoperto da una fitta e variegata vegetazione. Percorrendo in discesa i sentieri che lo attraversano, si arriva alle sponde di un laghetto attrezzato per la pesca sportiva. All’interno del parco, nei periodi propizi, è segnalata la presenza di diverse coppie di aironi, di gruppi di anatre selvatiche, fagiani e di alcune volpi che hanno deciso di eleggere questa oasi di verde a propria dimora.
 
Ma non solo fauna e vegetazione: tre caratteristici chalet ospitano il Club Pescatori e l’associazione Scout C.N.G.E.I.
 
Nei prossimi anni, il Parco degli Aironi si allargherà notevolmente: agli attuali 80.000 mq. si aggiungeranno, a sud e a ovest, circa 200.000 mq. di altro territorio di proprietà comunale.